inicio mail me! Torna su Vai giù

L'Associazione "Ricerca In Movimento" è stata costituita per fornire un appoggio formativo, pratico e morale alle famiglie con pazienti affetti da Corea di Huntington a partire dal 1994 fino al 2002. La "Mauro Emolo Onlus" nata da una costola dell'Associazione "Ricerca In Movimento" è attiva dal 2001 e si occupa di finanziare la produzione di materiale informativo sulla Corea di Huntington (spot, campagne stampa, sito internet, numero verde) oltre a tutte le iniziative utili alla ricerca e alle famiglie.

Analisi di modelli cellulari, transgenici e umani della Malattia di Huntington rivela alterazioni di tyrosine hydroxylase e neuropatologia della substantia nigra.

13 Novembre 2003 alle 10:25 Stampa Invia email commenta!

6 novembre 2003
Analisi di modelli cellulari, transgenici e umani della Malattia di Huntington rivela alterazioni di tyrosine hydroxylase e neuropatologia della substantia nigra.

URL: http://www.ncbi.nlm.nih.gov/

Yohrling GJ, Jiang GC, DeJohn MM, Miller DW, Young AB, Vrana KE, Cha JH-Department of Neurology, Center for Aging, Genetics, and Neurodegeneration, Massachusetts General Hospital, 114 16th Street,
B114-2000, 02129-4404, Charlestown, MA, USA

La Malattia di Huntington è un disordine neurodegenerativo progressivo, autosomico dominante, che è caratterizzato patologicamente da una degenerazione specifica dello striato. E’ stato ipotizzato come meccanismo che sottolinea il disordine del movimento nella MH un’aberrante neurotrasmissione della dopamina.

Riportiamo che l’attività enzimatica del tyrosine hydroxylase (TH), l’enzima che determina il grado della biosintesi della dopamina, è diminuito in un modello di topo transgenico della MH. In aggiunta si è scoperto che l’huntingtina mutata disgrega la trascrizione di TH e
il promotore della dopamina beta-hydroxylase (DbetaH). In situ l’ibridizzazione ha rivelato una perdita estensiva di TH mRNA e una diminuzione della dimensione della cellula dopaminergica nella substantia nigra umana. La proteina TH-immunoreattiva nel grado 4 della substantia nigra con MH è ridotta del 32% rispetto ai controlli di individui della stessa età non affetti.

Queste scoperte implicano anormalità nella neurotrasmissione di dopamina nella MH e possono fornire nuove strade per le valutazioni di una terapia con farmaci.

Devi fare il LOGIN per inserire un commento.